The BroadVision Blog

White paper IDC: sfruttare la Conoscenza Aziendale nell’era della Digital Disruption

L’ingresso sul mercato delle aziende “native digitali” ha cambiato profondamente le aspettative dei consumatori e ha determinato il fenomeno della “disruption” dei modelli di business degli operatori tradizionali, aprendo la strada a un slancio generalizzato verso la Digital Transformation.

Al centro di questa disruption risiede un’elevata capacità di analizzare i dati e di fornire continuamente informazioni utili ad offrire una migliore customer experience.

Sfruttare la Conoscenza Organizzativa è fondamentale per il futuro delle moderne organizzazioni.

Ci sono almeno 5 motivi per sfruttare la “corporate knowledge” nel business di oggi:

  1. La natura Digitale del Business
  2. La Mobilità del Business
  3. La Globalizzazione del Business
  4. La Continuità del Business
  5. Le Normative del Business

Per avere maggiori dettagli sull’importanza di questi motivi e il loro potenziale impatto sulla vostre attività aziendali

 

SCARICA IL WHITE PAPER

Chatbot e tecnologie conversazionali per le aziende

Grazie alla disponibilità sui telefoni e i PC di assistenti virtuali e servizi che ci aiutano a recuperare informazioni e a gestire i nostri dispositivi, oggi siamo sempre più abituati a interazioni semplici e veloci. Nella nostra quotidianità ci aspettiamo ormai di poter avere sempre a portata di mano ciò che ci serve, grazie alle applicazioni mobili che affollano i nostri smartphone e alla possibilità di condividere dati e documenti online.

Che cosa sono i chatbot

I social e le applicazioni di messaggistica (chat) ci consentono di essere sempre collegati e in costante comunicazione. E sulle principali piattaforme iniziano a essere presenti i chatbot, servizi automatici caratterizzati da regole, schemi e in alcuni casi anche da capacità di comprensione del linguaggio naturale che permette agli utenti di accedere a informazioni e servizi via chat, senza l’intervento umano.

I chatbot per il mondo enterprise

Le applicazioni destinate ad un uso di massa, o cosiddette “generaliste”, non soddisfano però le esigenze di business delle aziende che richiedono una accuratezza e prestazioni migliori di quanto reso disponibile da applicazioni gratuite o a basso costo. Quando si parla di business l’errore deve essere assolutamente un’eccezione e non qualcosa che accade e che può essere gestito con una semplice battuta spiritosa.

Oltre a questo l’interazione deve in qualche modo essere intimamente legata al contesto e quindi ai sistemi gestionali aziendali e, quando necessario, a servizi online, consentendo l’erogazione di contenuti specifici e contestualizzati. Nel business non è sufficiente rispondere a domande su indirizzi, ristoranti, meteo e attualità, è necessario integrarsi ai processi aziendali.

Vmoso è la piattaforma enterprise che consolida le attività che oggi richiedono applicazioni e piattaforme diverse e che mal si adattano all’ambiente di lavoro, eliminando con la sua “universal inbox” l’esigenza di passare da una applicazione all’altra e introducendo la possibilità di utilizzare indifferentemente l’applicazione sul desktop, lo smartphone o il tablet, risparmiando tempo e denaro ed eliminando inutili disagi.

Oggi Vmoso integra anche le capacità di comprensione del linguaggio naturale messe a disposizione dall’integrazione con la piattaforma Optimist, consentendo di realizzare chatbot e interfacce conversazionali all’interno del sistema in grado di unificare e semplificare l’accesso ai servizi, alle informazioni e ai documenti.

La chatbot all’interno di Vmoso di fatto consente di creare assistenti virtuali dedicati ai vari servizi, in grado di dialogare con gli utenti, raccogliere dati, dare accesso a informazioni e documenti, attivare e gestire processi automatizzati.

Come utilizzare i chatbot in azienda

Secondo un recente ricerca[1], l’80% delle aziende ha previsto di utilizzare i chatbot entro il 2020.
Gli ambiti di applicazione sono molti ed estremamente differenziati, come ad esempio:

  • – il supporto a reti di vendita
  • – assistenza tecnica / help desk
  • – il trouble ticketing
  • – l’organizzazione delle trasferte e dei meeting
  • – la gestione del personale e delle risorse aziendali
  • – l’accesso semplice e immediato a procedure, modulistica, regolamenti, norme di comportamento e documenti aziendali
  • – e molto altro…

con una semplice domanda in linguaggio naturale l’utente è in grado di ottenere il risultato atteso.

Il partner di BroadVision nella realizzazione dei chatbot Vmoso è una azienda italiana, la start-up innovativa Optimist (www.b-optimist.com).


(post realizzato con il contributo di Giovanni De Carli, CEO di Optimist)

 

[1]  Can Virtual Experiences Replace Reality? (https://go.oracle.com/LP=43079?elqCampaignId=79575)

Quattro chiacchiere su chatbot e mobile collaboration (Roma, 25 Maggio 2017)

BroadVision e Optimist ti invitano ad un aperitivo per raccontare e condividere un progetto e un’esperienza di successo. Parleremo di chatbot e mobile collaboration ma soprattutto sarà un’occasione per conoscersi e confrontarsi su questi temi.

Se sei interessato a partecipare, puoi scrivere a: giovanni.decarli@b-optimist.com

Tel. 06-515731

EUR TRADE CENTER
Via del Casale Solaro, 119 – Roma
25 Maggio 2017 ore 18.00

BroadVision parteciperà al “Mobility of Everything Forum 2017” di Milano (21 Marzo 2017)

 

 

 

Grand Visconti Palace
Viale Isonzo, 14 – Milano 20135
21 Marzo 2017

Partecipa anche tu all’evento Mobility of Everything Forum 2017 di Milano, organizzato da IDC per approfondire i temi dello Smart working, Mobile workforce, Mobile Collaboration ed Engagement, IoT e altro.

In particolare ti segnaliamo di partecipare al Debate Lunch 2 (12.35 – 13.45)

Chaired by Gabriele Roberti, TLC Research & Consulting Manager, IDC Italia con Matteo Colombi, Italy Sales Director, BroadVision e Stefano Gargioli, VP WW Global Services, BroadVision

dal titolo:

“Le piattaforme dell’ever-connected enterprise che liberano risorse, favoriscono la collaborazione e rendono efficace la gestione della conoscenza”

dove avremo modo di confrontarci e condividere la propria esperienza su questi temi della Digital Transformation. Ma cosa intendiamo per Digital Transformation ?

In questo video spieghiamo cosa significa in termini pratici:

Trasformazione Digitale

Registrati utilizzando il CODICE INVITO PERSONALE:  BroadVision

 

Intervista al TTG di BitMAT per presentare Vmoso

Ed eccoci qui, all’interno del TTG di BitMAT, il TG rivolta agli specialisti dell’lnformation & Communication Technology, per una breve intervista (al min 2:28) in cui spiego brevemente cos’è Vmoso.

 

Naturalmente se volete approfondire potete andare alla pagina dedicata di Vmoso

 

LEGGI TRASCRIZIONE

“Per aiutare le aziende nelle sfide che le attendono e creare un digital workplace moderno BroadVision lancia anche in Italia Vmoso. Matteo Colombi ci spiega che cos’è”

“Le aziende di oggi devono affrontare delle sfide davvero complesse ma certamente ci sono anche delle grosse opportunità. La tecnologia in questo senso offre dei grandi stimoli. E la Digital Transformation sta abilitando davvero dei processi di cambiamento che le aziende devono adottare. Vmoso in questo senso supporta le aziende. Vmoso è un moderno Digital Workplace che consente alle organizzazioni di migliorare i processi di comunicazione e di collaborazione grazie anche alla particolare attenzione che Vmoso pone alla conoscenza che deve essere catturata e messa a disposizione di tutti i dipendenti, portando grandi vantaggi e introducendo efficienza in qualsiasi processo aziendale.”

Vmoso, la piattaforma per il digital workplace sbarca in Italia (da digital4.biz)

 

(tratto dall’articolo a cura della redazione di digital4.biz)

La soluzione di BroadVision consolida in un unico strumento la comunicazione, la collaborazione, la condivisione di file e la gestione dei processi interni e della conoscenza aziendale. Gli obiettivi? Ridurre l’uso della mail, supportare il lavoro di gruppo e ridurre il tempo perso cercare le informazioni interne.

«Trasformarsi in un’organizzazione digitale è imperativo e le aziende lo sanno. Sono sempre più consapevoli di quanto sia importante adattarsi al cambiamento introducendo nuove modalità di lavoro» commenta Matteo Colombi, Sales Director di BroadVision Italia.

Link all’articolo:

https://www.digital4.biz/executive/news/vmoso-la-piattaforma-per-il-digital-workplace-sbarca-in-italia_43672159767.htm

Vmoso: la piattaforma di Digital Workplace arriva anche in Italia (da DataManager)

(tratto dall’articolo a cura )

Vmoso ridefinisce i modelli attuali di lavoro collaborativo, consolidando il patrimonio della conoscenza aziendale in un’unica piattaforma mobile-centric.

Pehong Chen, CEO & Founder di BroadVision commenta “La chiave di tutto è sapere cogliere e riutilizzare il patrimonio delle conoscenze aziendali, obiettivo fallito dalla maggior parte delle imprese. La conoscenza è tra gli asset più importanti per un’azienda e consente di trasformare la propria organizzazione in un digital workplace di successo”.

Link all’articolo:

http://www.datamanager.it/2016/11/vmoso-la-piattaforma-digital-workplace-arriva-anche-italia/